Bruno Cevenini candidato Sindaco

G Amianto: Con la legge 257, nel 1992, è scattato in Italia il piano per l’eliminazione dell’am

Amministrative a Casalecchio. Cevenini e la sua squadra Il candidato sindaco per la Lista Civica Cas

 

FAI SENTIRE LA TUA VOCE

Ottobre 6, 2017 in News

fb fai sentire

La Politica in freezer ATTO SECONDO 

Noi della Lista Civica avevamo la sensazione fin dall’inizio di questa legislatura amministrativa che non si sarebbero prese decisioni importanti o fatto investimenti eclatanti ma a mano a mano che il tempo passa siamo già a metà percorso e la nostra sensazione è diventata realtà. La politica cittadina è congelata e quindi i problemi avuti in dote dai Sindaci precedenti si acuiscono di giorno in giorno. La viabilità, la raccolta differenziata, il Parco Talon, sono tutti problemi irrisolti.

La manutenzione del bene pubblico è una chimera. Strade, ponte sul fiume, marciapiedi, scoline, verde pubblico, illuminazione pubblica, sono lasciati alla loro agonia senza che nessuno intervenga nonostante le ripetute sollecitazioni dei cittadini delle forze politiche di opposizione ed in particolare dei consiglieri della Lista Civica Bruno Cevenini e Andrea Tonelli che sono sempre disponibili per qualsiasi segnalazione. In questo quadro il bilancio globale del Comune si aggira attorno ai 60 milioni di euro. La domanda sorge spontanea: dove li spendiamo? Per quale motivo non si fanno più Consigli Comunali? Forse è meglio nascondere la polvere sotto il tappeto cercando di sviare il cittadino con feste di tutti i tipi e per tutti i gusti? Nell’augurare ai nostri concittadini di trascorrere un Buon Natale e un felice e prospero 2017 auspichiamo che questa Amministrazione esca dal freezer ed inizi a risolvere i problemi reali della nostra comunità.

Statene certi NOI NON MOLLIAMO!

Questo è l’articolo che abbiamo scritto l’anno scorso purtroppo l’amministrazione non è uscita dal freezer e i problemi sono rimasti tali. Della Porrettana neanche l’ombra la raccolta differenziata sempre peggio e sempre in proroga di contratto il parco Talon sempre più abbandonato a se stesso la manutenzione chi l’ha vista. Noi consiglieri civici Cevenini e Tonelli non crediamo che l’amministrazione comunale riesca ad uscire dal congelatore neanche nel 2018 ma pensiamo che grazie al contributo di VOI CITTADINI riusciremo a correggere tanti errori commessi da questi burocrati maldestri che la nostra comunità di certo non merita. VI Auguriamo di CUORE un sereno 2018 a VOI ed ai vostri cari.

Lista Civica di Casalecchio di Reno

 

Dalla sottomissione all’omertà

Ottobre 6, 2017 in News

Caro Sig. Sindaco, noi della Lista Civica ma anche tutte le altre forze politiche di opposizione aspettiamo ancora le sue scuse per quanto da Lei affermato venerdì 8 settembre a Riale du-rante il dibattito con il Sindaco di Zola “a Casalecchio le opposizioni non hanno nessun altro argomento se non quello dei nomadi”. A parte che forse quello dei nomadi a Casalecchio è un problema per la stragrande maggioranza dei cittadini, ma non certamente per la sua giunta che permette che questi individui facciano quello che vogliono: discarica a cielo aperto, autodemolizioni abusive, corse con i cavalli in strada, mancato pagamento delle poche tariffe richieste e come premio per abbandonare il campo sosta una bella casa pubblica gratis.

Caro Sindaco, così non va, come non vanno le mancate risposte alle interrogazioni sempre in ritardo non pertinenti o evasive alle varie domande da noi formulate, senza parlare delle commissioni richieste dalle opposizioni e mai convocate entro i termini regolamentari.

Se poi a precisa domanda sul tema Unipol Arena in cui le chiedevamo come mai l’ammi-nistrazione comunale ha ceduto praticamente gratis ad un soggetto privato il diritto di superficie esterno all’arena e questo soggetto lo ha venduto alla proprietà dello Shopville Granreno per la bella cifra di euro 12.000.000, sì dodici milioni di euro, e Lei candidamente ci risponde che ciò è frutto di un Accordo con le precedenti amministrazioni di cui Lei non sa nulla! Bé, pensiamo che qui siamo passati dalla sottomissione all’omertà, le ricordiamo che Lei è in consiglio dal 1999 e in giunta dal 2004, non può non saperne nulla. Tutto questo ci dispiace molto perché pensiamo che i nostri concittadini non si meritino simili risposte ma Le assicuriamo che noi non molleremo e fino alla fine del mandato Le faremo un’opposizione ferma e forte.

Lista civica Casalecchio di Reno

 

“Da Nulla a Niente”

Luglio 19, 2017 in Rifiuti - Raccolta Differenziata, Sviluppo del Territorio, Talon

“Da Nulla a Niente”

Sì, è proprio così, siamo passati dal nulla al niente; purtroppo dobbiamo constatare che

anche nel semestre appena concluso l’Amministrazione non è riuscita a produrre niente,

nemmeno la manutenzione ordinaria  Su due grandi temi, Parco Talon e raccolta

differenziata, sono state presentate delle linee guida che nel primo caso sono irrealizzabili,

nel secondo sono talmente vuote di contenuti che noi come lista civica ci siamo rifiutati di votarle.

Ma c’è di peggio, ci sono dei progetti che giacciono nei cassetti da anni e che dove vano essere

realizzati tempo fa, purtroppo la mancanza di credibilità della pubblica amministrazione ha fatto

sì che al bando per un mutuo da circa euro 1.200.000 per risolvere qualche problema nessun istituto

di credito si sia presentato per cui i problemi restano dove sono.

Paradossale la problematica del bocciodromo che ormai da tre anni non viene realizzato nonostante

la “buonuscita” ricevuta dalla polisportiva Masi per sgombrare il vecchio e glorioso bocciodromo

costruito interamente dai soci della bocciofila. L’edificio dove dovrebbe risorgere attiguo al centro sociale

di Ceretolo è al momento pericolante e non recintato, i soci sono sempre meno, il Comune spera che la

società si sciolga per trattenere i soldi della buonuscita? La domanda sorge spontanea ma noi ci batteremo

sempre anche per un unico cittadino.

Noi non molliamo!

Lista civica Casalecchio di Reno

 

La Croce della concordia

Giugno 2, 2017 in Croce cimitero

18056422_1065649770246686_4267014342617623789_o  18199340_1070119879799675_8809111161939275426_n

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Per anni passando da via Piave vedevamo un caotico mucchio di terra che nascondeva alla vista la parte storica del vecchio cimitero di Casalecchio, poi qualche anno fa è apparso un parallelepipedo orizzontale che si poteva identificare come fabbricato industriale o commerciale, era la nuova ala del Cimitero.
La consapevolezza della nostra storia con la sua cultura e le sue tradizioni ci ha indotto a chiedere ostinatamente all’Amministrazione comunale, confortati dalla condivisione della maggior parte dei cittadini, che questo luogo fosse chiaramente identificato per quello che è con l’innalzamento di una  Croce sul fronte del nuovo ingresso, ora divenuto principale, per ricordare ai cittadini di oggi coloro che ci hanno preceduto nel cammino della vita.
Abbiamo ripetutamente sollecitato l’Amministrazione  che venisse apposto il simbolo della Croce il quale identifica valori culturali  che sono parte integrante della nostra storia.
Abbiamo presentato al Consiglio Comunale due Ordini del giorno in tal senso, nel 2009 e nel 2016 e purtroppo entrambi sono stati respinti dalla maggioranza.
E allora? Non ci siamo persi d’animo e finalmente grazie alla comprensione e alla disponibilità del Sindaco e di un anonimo benefattore casalecchiese nei giorni scorsi è stata consacrata la “Croce della Concordia“, opera dello scultore casalecchiese Imbellone.
Adesso si trova all’ingresso del Cimitero ben visibile anche dall’esterno. Oltre a questa imponente Croce, altre tre di medie dimensioni saranno apposte all’esterno insieme alla scritta Cimitero Comunale. Alla fine ancora una volta, grazie all’opera della nostra Lista, abbiamo la Croce che per tanti secoli ha unito la nostra comunità.
Lista Civica Casalecchio di Reno

GIOVANNI BERGONZONI

Marzo 24, 2017 in News

Giovanni, un uomo di valore

In questi giorni è venuto a mancare il nostro Presidente, Giovanni Bergonzoni, lasciando nei nostri cuori un vuoto incolmabile. E’ stato uno dei fondatori della Lista Civica nell’aprile del 2004 e per due mandati amministrativi anche  il nostro candidato Sindaco, nonché consigliere comunale.

Un uomo vero, un grande italiano e un patriota. Per tanti anni ha operato per difendere la pace e la coesistenza in Italia e all’estero, meritando encomi al Valor Militare.

In seguito ha intrapreso l’attività di architetto con grande successo e poi quella di commerciante, prima nel settore benessere, quindi in quello calzaturiero. Per 20 anni  è stato il Presidente del Consorzio degli operatori commerciali di Shopville Gran Reno, portandolo  a tanti successi internazionali. In particolare la sua idea di voler il cinema estivo all’interno del centro commerciale, ha conferito una statura anche culturale al Gran Reno, dando lustro alla nostra comunità, grazie alla prestigiosa collaborazione della Cineteca di Bologna. A tal proposito  gli amici del Centro  Gran Reno stanno pensando di intitolare l’arena a suo nome.

Non ha mai perso l’amore e l’affezione per la città natale, Casalecchio di Reno. Nei suoi racconti diceva sempre che quando vedeva il campanile di San Martino, il suo animo era più sereno. Il suo carisma si è manifestato il tutta la vita, dimostrando oltre all’indubbie capacità, bontà d’animo e generosità, da tutti riconosciute.

Quello che, fino all’ultimo lui ci ha insegnato e che noi porteremo avanti, fino a quando questa esperienza non si esaurirà, è che, per gestire qualsiasi amministrazione, in particolare un ente locale, è necessaria una visione strategica, fatta di lungimiranza, buonsenso e capacità decisionale  che purtroppo, nel nostro Paese, è molto carente.

Giovanni, ti promettiamo di proseguire nei fatti e nelle idee la tua visione sociale e politica. La tua scomparsa ci darà ancora più energia, perché  il tuo esempio sarà la nostra guida morale e ci darà, speriamo, più  saggezza e lungimiranza, nell’interesse esclusivo dei nostri concittadini casalecchiesi!

Lista Civica Casalecchio di Reno

A META MANDATO, COSA E’ STATO FATTO? IL NULLA ….

Marzo 6, 2017 in News

“IL NULLA”

Si è proprio così se ci si chiede cosa è Stato fatto in questi due anni e mezzo per la nostra città e per i nostri concittadini la risposta è il NULLA. Nulla sulla Porrettana Nulla per migliorare la viabilità Nulla sul passaggio a livello Nulla per migliorare la raccolta differenziata Nulla per ripulire la città Nulla per la sicurezza Nulla per la pubblica illuminazione Nulla per il lavoro soprattutto giovanile Nulla ed anche peggio per il parco Talon Nulla per sostenere il piccolo commercio di vicinato Nulla per la manutenzione di strade e marciapiedi era stato promesso 1 milione di euro all’anno Nulla per le imprese,non abbiamo avuto Nulla anzi solo delle rimesse dall’Unione dei comuni e dalla Città Metropolitana in questi due anni tutte le tasse locali che era possibile aumentare sono state aumentate non è mai stato dato un segnale di discontinuità. In che cosa dobbiamo sperare? Non certo in questa amministrazione che seppur pungolata dalla nostra e dalle altre opposizioni non si è dimostrata all’altezza per migliorare la qualità e la bellezza della nostra città. Speriamo nei prossimi due anni e mezzo e soprattutto speriamo che nel 2019 i nostri concittadini scelgano un amministrazione Migliore!!! Sappiate che la Lista Civica non vi lascia mai soli. Noi non MOLLIAMO!!!

B U O N N A T A L E E B U O N E F E S T E A T U T T I . . . .

Dicembre 5, 2016 in News

natalecivica01Che il Natale sia festoso

    e renda generoso

    anche l’animo più ritroso,

    per concretizzare la speranza

    di prosperar nell’abbondanza,

    di valori così santi

    che fan buoni tutti quanti.

    Così sia la solidarietà

    un’ emblema della nostra società,

    con l’augurio che ben

    si possa realizzar

    e il Natale questo dono

    ai potenti possa far.

 

BUON NATALE A TUTTI

 

LA POLITICA IN FREEZER

Dicembre 5, 2016 in News

freezer

La verità ti fa mal

Ottobre 19, 2016 in Ferrovia, Punti del programma, raccolta firme, Viabilità

La verità ti fa mal

…soprattutto quando la scopri

 1600Ritorniamo sul tema dell’interramento della ferrovia e la conseguente eliminazione del passaggio a livello per comunicarvi che continua con grande successo la raccolta di firme che proseguirà anche nei prossimi giorni. In nemmeno un mese abbiamo raccolto 1600 firme: invitiamo chi non avesse firmato a farlo.

Queste firme saranno consegnate al Sindaco, nella speranza di andare a Roma con lui per ottenere quello che ci spetta anche se l’attuale primo cittadino è stato in Giunta nei precedenti 10 anni e c’era quando il 29 luglio 2007 vi fu una grande manifestazione al Teatro Testoni con un Consiglio Comunale pubblico che approvò all’unanimità un Ordine del Giorno nel quale si elencavano le considerazioni sul traffico che i nostri concittadini conoscono benissimo.

Si considerava che il primo progetto risaliva al 1965, che il progetto preliminare è stato approvato dal CIPE nel marzo del 2006, che il Comune ha assolto le procedure pagando la progettazione dell’opera e testualmente “il progetto della Nuova Porrettana prevede anche contestualmente l’interramento e raddoppio dei binari della Ferrovia Bologna – Pistoia che costituirebbe un importante rafforzamento del sistema ferroviario a favore dei tanti pendolari che utilizzano quotidianamente questa tratta ribadisce che il nodo ferro-stradale di Casalecchio rappresenta un tassello strategico per la mobilità locale e nazionale”.

È c’era anche il 12 marzo 2009 quando il Consiglio Comunale, sempre all’unanimità, fece un appello al Governo insieme a tutti i concittadini che stavano sopportando l’aggravio dei lavori della 3^ corsia autostradale e decise di portare le rimostranze dei cittadini a Roma.

E c’era anche il 4 novembre 2009 quando il Sindaco Gamberini annunciava una cabina di regia con il presidente Errani e il Governo ed entro il mese il CIPE avrebbe finanziato con 48,8 milioni di euro la parte ferroviaria e con questo si sarebbe fatto tutto.

Non sappiamo se c’era il 17/02 2012 a Roma quando in un tavolo con tutti presenti Comune ANAS RFI, Ministro si decise di stralciare l’opera ferroviaria da quella stradale! Poi nel luglio 2012 ci fu l’approvazione da parte del CIPE del progetto definitivo dell’opera stradale e l’annuncio che con l’apertura del casello autostradale di Borgonuovo entro la fine 2013 si sarebbe avuto un calo del traffico del 30%. Poi si arriva ai giorni nostri e la verità viene a galla.

Per 50 anni i nostri cittadini sono stati traditi da amministratori che hanno scritto e detto delle cose e fatto

nulla di tutto ciò. Caro Sindaco non sappiamo se lei c’era, o non c’era ma noi della Lista Civica ci siamo e ci batteremo sempre per interrare e raddoppiare i binari della linea ferroviaria ed eliminare il passaggio a livello. NOI NON MOLLIAMO.

 

Lista Civica Casalecchio di Reno

NUOVA PORRETTANA

Agosto 13, 2016 in Trasporti, Viabilità

IMG-20160813-WA0003Noi della lista civica di Casalecchio abbiamo ben presente il problema che da oltre 50 anni paralizza la viabilità della nostra città. Ma ahimè anche questa volta la quarta negli ultimi 15 anni in cui il CIPE delibera i soldi per la nuova Porrettana il problema resterà irrisolto e sì perché il problema di Casalecchio è la presenza di un passaggio a livello a metà della strada principale del paese la via Marconi che anche con questo stanziamento rimarrà probabilmente per sempre. Anche nei paesi del terzo mondo non esistono più passaggi a livello a raso nei centri città!!! ammesso e non concesso che l’opera su farà sicuramente non nei due anni sbandierati da tutti i tromboni della politica locale e nazionale che in questi 50 anni più fare squadra hanno fatto solo degli autogol non ultimo questo. Del resto la richiesta del casello di Borgonuovo con relativo parere favorevole unanime è del 2006 e se va bene aprirà nel 2018 a quel punto il traffico di attraversamento diminuirà di molto e la nuova Porrettana andrà in second ordine. Il vero problema è la ricucitura in due del paese che con 50 milioni in più si sarebbe fatto con l’internamento della ferrovia come già deliberato dal CIPE nel 1998, 2009, 2014, ma purtroppo il PD ha ritenuto prioritario fare qualcosa altro. Noi della lista civica ci siamo sempre battuti per questo e ci continueremo a battere a tutti i livelli tanto è vero che per la nostra protesta dell’anno scorso siamo stati anche paradossalmente multato da questa amministrazione che ancora una volta dimostra di non tutelare gli interessi dei cittadini ma solo quelli della casta.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi