You are browsing the archive for croce.

UN PUNTO DI CHIAREZZA A PROPOSITO DI “CROCE”

Febbraio 27, 2016 in Senza categoria

UN PUNTO DI CHIAREZZA A PROPOSITO DI “CROCE”

croce vignettaAl momento della presentazione della risoluzione nessuno pensava al polverone che si sarebbe creato, ma evidentemente era stato sottovalutato il sentimento popolare riguardo l’oggetto del contendere. Per aiutare meglio il comprendere le cose pubblichiamo integralmente i fatti partendo dalla copia della proposta della risoluzione consigliare presentata prima ai capigruppo e poi in consiglio comunale:
Constatato, che il nuovo ed ormai principale ingresso del Cimitero Comunale è sprovvisto di simbolo o emblema che ne palesi la rilevanza quale luogo comunitario di riposo dei defunti, spazio di pietà e di affetto verso quanti, pur sottratti ai nostri occhi, non lo sono alla memoria individuale e collettiva.
Considerato, che la plurisecolare tradizione della cultura italiana, il sentire diffuso della nostra gente e la condivisa predilezione del patrimonio nazionale delle arti hanno costantemente individuato nella Croce il segno più eloquente ed appropriato da situare presso i cimiteri.
Propone, che si provveda a progettare e realizzare una semplice e significativa Croce , espressione di amore disinteressato e universale, fratellanza nel comune destino di tutta l’umanità, silenzioso rispetto verso chi si è congedato dal presente, da collocarsi presso il suddetto ingresso. Impegna la Giunta ad adoperarsi con celerità a questo scopo.
Firmato il presidente e il vice presidente del consiglio comunale
La risoluzione è poi stata emendata a richiesta del PD togliendo la frase con celerità a questo scopo, e cosi presentata.
Il voto si è cosi espresso: gruppo PD Barbani,Lollini,Gurioli,Peri, Ruggeri,Grendene contro con motivazione, Ciraulo,Ancarani,Fini, Morotti contro senza motivazioni, Casoni,Guidotti,astenuti senza motivazioni, Baglieri, Palumberi, assenti, Cinti favorevole. Lista Casalecchio da vivere Nanni favorevole. Lista mov.5 stelle Candido astenuta con motivazione, Stefanelli favorevole con motivazione Rainone assente. Forza Italia Seta favorevole con motivazione, Pedica assente.
Lista Civica Casalecchio di Reno Cevenini favorevole con motivazione,Tonelli favorevole con motivazione. Lega Nord Muratori favorevole con motivazione.
La risoluzione è cosi stata respinta !! Questi sono i fatti! Da li sono nate tutte le varie polemiche più o meno gradite. La difesa delle proprie idee è una cosa importante per tutti, è un valore, anche quando non si è maggioranza , la libertà di pensiero la difenderemo sempre anche quella di chi non la pensa come noi, ma ci sono momenti che bisogna decidere in che campo si stà come scrisse uno scrittore” nel campo giusto”

Croce negata al cimitero di Casalecchio, per Zuppi è una decisione sbagliata

Febbraio 2, 2016 in Croce cimitero, Sviluppo del Territorio

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

L’arcivescovo dopo lo stop del consiglio comunale: “E’ un simbolo di umanità che non offende nessuno”. Bufera sul sindaco Bosso: attacchi dal centrodestra e anche dal Pd

di MASSIMO SELLERI

Monsignor Matteo Zuppi, arcivescovo di Bologna

Bologna, 30 gennaio 2016 – Niente croce all’ingresso del cimitero. Sul consiglio comunale di Casalecchio di Reno si è scatenata una autentica bufera per una delibera che rievoca l’editto di Saint Cloud emanato da Napoleone nel 1804, che parificava i morti ed eliminava le lapidi. Oggi come allora alla base di questa scelta, anticipata ieri dal Carlino, ci sono concetti di laicità che non tengono conto del valore che certi segni hanno assunto nel tempo.

«Credo che questa decisione – spiega l’arcivescovo monsignor Matteo Zuppi – sia sbagliata e inopportuna, e riporta alla memoria un vecchio dibattito legato alla presenza del crocifisso nei luoghi pubblici. In quella occasione persone laiche come Miriam Mafai o Giorgio Napolitano dissero che non si doveva toccare perché la croce è un simbolo che veicola valori di umanità. Lasciare la croce all’ingresso di un cimitero non ne limita l’accoglienza e non offende nessuno, ma richiama a quell’umanesimo che fa parte anche della cultura laica».

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi