Falsa partenza. La storia di Casalecchio non interessa l’Amministrazione

Agosto 30, 2019 in News

È partita la quarta legislatura amministrativa in cui è presente la Lista Civica Casalecchio  ed anche questa è partita col piede sbagliato. La nuova compagine del Sindaco Bosso ha iniziato nel solco delle precedenti, incurante del risultato elettorale che l’ha si premiata ma che è di molto inferiore a quello delle precedenti amministrative. Sono soprattutto le nuove rigenerazioni urbanistiche a preoccupare: la ex Mantel, l’ex poliambulatorio, l’ex Pedretti e l’ex Osteria San Biagio.

Per quanto riguarda i primi due i lavori sono già iniziati e non sono iniziati bene: alla Mantel è stato distrutto completamente lo splendido giardino all’italiana e le future abitazioni saranno costruite molto più vicino alla via Garibaldi; nell ex poliambulatorio ex Saica,saranno abbattute anche le splendide magnolie ricoverate in un vivaio  ed eventualmente ripiantate, nonostante le rassicurazioni del precedente assessore anche la facciata in qualche modo storica è stata abbattuta. Avremo una copia non si sa come,verrà chiusa al traffico via Mameli e si perderanno molti posti auto gratis sostituiti da quelli sottostanti l’edificio che saranno però venduti. Per quanto riguarda l’area ex Pedretti nessuna novità a parte la demolizione. Vedremo le proposte della proprietà.

Un discorso a parte lo merita L’Osteria di San Biagio, edificio storico di almeno trecento anni fa. Qui nel 2012 fu concessa licenza di costruire demolendo l’ex sala da ballo all’aperto ed il magazzino dietro ma non l’edificio principale e la Casella. Oggi si consente, con un provvedimento a nostro parere sbagliato, l’abbattimento e la ricostruzione 20 metri a monte. Soprattutto non si è presa in considerazione la proposta della Lista Civica di fare un percorso partecipato  e di costruire la circonvallazione di San Biagio. L’amministrazione non ha ascoltato il nostro suggerimento e anche in questo caso e si cancellerà per sempre un pezzo della nostra Storia. Il pilastrino votivo all’angolo dell’attuale via Bolsenda rientra nella nuova proprietà e probabilmente non sarà più fruibile dai fedeli, coperto da un orribile barriera di vetro,da un marciapiede e da una pista ciclabile. Se si ha a cuore la Storia e le proprie radici così non si fa!

Lista Civica Casalecchio

Comments are closed.