Programma


I SI PER UNA CASALECCHIO MIGLIORE DALLA  A  ALLA  Z


L’unico fine della Lista Civica di Casalecchio di Reno, dal 2004  al servizio dei cittadini, è il  bene  della città  di Casalecchio e dei suoi  abitanti al di là delle diverse sensibilità politiche. Questo nostro programma è il frutto dell’ascolto di tutti:  cittadini, comitati, associazioni presenti sul territorio. Fatto dai cittadini per i cittadini.

 

Lista Civica Casalecchio di Reno

Programma Amministrativo 2019-2024

 in ordine Alfabetico

AMBIENTE

Le questioni ambientali sono diventate cruciali, da decenni sentiamo parlare di un peggioramento continuo della qualità dell’aria e delle acque sia superficiali che sotterranee, ma le informazioni sono spesso carenti e/o tese ad allarmare/o a tranquillizzare i cittadini, mai sono complete per far si che questi possano farsi delle idee personali, vanno attivati pertanto frequenti incontri su base di report sullo stato dell’ambiente e processi decisionali condivisi in relazione ai progetti e ai piani di territorio con tempi ed informazioni consone al dibattito.

Abbiamo voluto inserire in questo argomento anche se impropriamente ma come conseguenza la questione del traffico, quindi queste le nostre proposte:

  • limitare temporaneamente gli ingressi alle zone congestionate dal traffico veicolare in occasione di manifestazioni fieristiche, sportive o di spettacolo;

  • coinvolgere gli Enti per una limitazione della velocità di attraversamento del tratto cittadino di tangenziale e autostrade per ottenere una diminuzione dell’inquinamento da traffico;

  • eliminare la congestione del traffico veicolare che produce inquinamento acustico e atmosferico;

  • installare nuove barriere autostradali fonoassorbenti e procedere ad una forestazione delle aree disponibili;

  • effettuare manutenzione puntuale nonché un intervento immediato straordinario a tutela del patrimonio boschivo;

  • applicazione corretta dei regolamenti che riguardano l’inquinamento acustico da sorgenti puntuali (es. Palasport) al fine di una riprogettazione acustica;

  • rigenerazione di aree industriali inquinate; risanare tutti gli edifici composti da cemento amianto; dismettere tutte le tubazioni dell’acquedotto che contengono amianto;

  • transizione energetica per rendere le comunità autonome dalla rete e promotrici dell’economia locale;

  • valorizzazione delle rive del Reno, della sua Chiusa (Patrimonio dell’Unesco) e dell’Eremo di Tizzano

Un discorso a parte merita il nostro Parco Talon

Il parco Talon nasce con una vocazione ben precisa e snaturandola come è stato fatto fino ad ora non si può averne giusta cura. E’ necessario il ripristino del parco storico e delle sue attrazioni (la pagoda cinese, il castello in rovina, la piscina ecc.) attraverso una manutenzione del patrimonio arbustivo e boschivo che ripristini il senso dello stupore che voleva essere originariamente convogliato. Pertanto lo sfalcio  ridotto, l’assenza di manutenzione di fossi  e canalette, la mancata cura delle essenze di pregio o meno che fa proliferare gli infestanti, sono pratiche prive di senso sia da un punto di vista ambientale che storico architettonico ed  inoltre producono situazioni pericolose (rami ed alberi pericolosi).

All’interno del parco dovrebbe esserci almeno un punto di ristoro bio ambientale, e servizi igienici in più punti.

La fortuna di avere un gioiello proprio nel centro della nostra città non è stato fino ad ora considerato e sfruttato per quello che merita, il Parco Talon è un vanto per Casalecchio ed una vera attrazione turistica.

ANIMALI

Attrezzeremo tutto il nostro territorio di adeguate aree di sgambamento cani.

Per molte persone anziane gli animali da compagnia sono l’unico conforto. Consci dei costi di mantenimento e cura dei nostri amici, stabiliremo per i proprietari delle convenzioni veterinarie a tariffe agevolate.

ANZIANI E DISABILI

La rilevanza numerica della fascia di età superiore ai 65 anni deve naturalmente indirizzare anche le politiche sociali e orientare le scelte dell’amministrazione perché sia garantita una assistenza qualificata a quelle persone che non sono autonome negli spostamenti e nella quotidianità.

  • Proponiamo che siano considerate forme di assistenza specialistica qualificata al domicilio del paziente attraverso un coordinamento fra il comune gli enti locali i servizi sociali ed il volontariato per una migliore tutela delle persone anziane sole e/o non autosufficienti anche per aiutarle a risolvere aspetti burocratico-organizzativi purtroppo sempre complicati soprattutto all’inizio del doloroso percorso.

  • Favorire e incentivare il volontariato che si dedica all’aiuto delle famiglie con disabili in casa.

  • Vogliamo favorire la nascita di strutture di eccellenza per la terza età, realizzate in contesti adeguati e rispondenti a criteri di modernità ed efficienza. In questa ottica si colloca anche la proposta di nascita di condomini riservati ad anziani autosufficienti e caratterizzati da servizi ed assistenza in modalità condivisa.

  • E’ necessaria una maggiore identificazione e tutela delle persone anziane sole e/o non autosufficienti e di tutte quelle situazioni ancora purtroppo sconosciute ai servizi sociali.

CULTURA

  • Attivazione dei fondi europei esistenti per realizzare un progetto che coniughi l’aggregazione dei ragazzi in termini di valorizzazione e protagonismo degli stessi con una attenzione alla prevenzione ed al recupero del disagio.

  • Organizzare eventi culturali per la diffusione della ricerca scientifica ed umanistica coinvolgendo i giovani per creare un approccio multidisciplinare capace di una visione alta della società, che previene anziché rincorrere le emergenze e sa definire priorità utili al benessere collettivo e all’equità.

  • Rivedere il ruolo della Casa della Conoscenza, per far si che questa diventi un reale sevizio alla comunità con finalità di pluralismo, e non di parte, allargando la programmazione alla musica, alla prosa e all’arte. Avviare un processo di ristrutturazione dell’immobile, dalla gestione onerosa e con la parte energetica fuori norma e purtroppo già in decadenza.

  • Iniziare un processo di cambiamento gestionale sempre della Casa della Conoscenza, teso a valorizzare le competenze del personale dipendente, ed allargare gli orari di apertura.

  • Creazione in accordo con l’Università di Bologna di un centro per lo studio.

  • Realizzazione immediata del plesso scolastico a S.Biagio.

  • Creazione di nuove aggregazioni con gli Enti no profit ed attività formative con le scuole.

  • Creazione di un albo delle opere storiche della memoria Casalecchiese, accompagnato da un adeguato piano di manutenzione delle stesse, possibilmente con il contributo di privati cittadini interessati a mantenere intatta e viva la memoria della città di Casalecchio

IMPRESE E LAVORO

Vogliamo salvaguardare i cosiddetti negozi di vicinato che sono storicamente anche un servizio alla collettività data la loro comodità per tutti i cittadini, con interventi di sostegno concreto.

  • Promuovere opportunità di insediamento per nuove imprese con formule di incentivazione.

  • Incrementare le manifestazioni enogastronomiche con al centro i prodotti tipici vanto del nostro territorio, nonché di manifestazioni sportive. Un centro più vivo è un centro più sicuro.

  • Creare un HUB pubblico Italiano, incubatore High-tech e Bio-tech con fiere Start-Up ed acceleratori di esecuzione per prodotti brevettati e quotati rendendo disponibile il territorio di Casalecchio anche per la locazione delle relative produzioni.

RACCOLTA RIFIUTI

I bisogni delle famiglie e delle aziende di Casalecchio non sono stati evidentemente considerati, con i risultati che tutti possiamo sperimentare quotidianamente tramite la convivenza in casa con sacchi e bidoni maleodoranti che ci viene concesso di conferire solo in giorni/orari rigidi e assegnati, il che provoca abbandono di rifiuti stradali e nelle pattumiere dei parchi. Per questi motivi:

  • Reintroduzione dei contenitori stradali dell’organico per una maggior libertà di conferimento, eliminando la pattumiera personale.

  • la Lista Civica Casalecchio di Reno promuove un ripensamento dell’intera gestione del ciclo del rifiuto urbano assegnando priorità massima alle esigenze dei cittadini, esaminando anche altre proposte di gestione del conferimento rifiuti di Operatori alternativi.

  • Creazione di minimo 8 nuove isole ecologiche in luoghi comodi all’uso aperte 24 ore e video sorvegliate e di 2 nuove stazioni ecologiche in sinergia con le città confinanti e precisamente con Sasso Marconi e Bologna, naturalmente all’avanguardia della tecnologia disponibile.

  • Incremento del bonus per il conferimento dei materiali alle stazioni ecologiche.

  • Aumento dei cestini porta rifiuti carenti nelle strade e nei parchi, con nuova mappatura e conseguentemente miglior posizionamento da effettuare.

  • La pulizia e la disinfestazione delle strade, dei tombini e dei giardini dovrà essere approfondita e puntuale e dovrà esser effettuata una pulizia straordinaria immediata di tutta la città compresa derattizzazione.

REVISIONE DELLA SPESA (Spending review)

Se i soldi sono pochi, è giusto farne un uso oculato e soprattutto non condizionato da politiche clientelari, utili a creare e alimentare consenso, ma non ottimali per le tasche dei cittadini di Casalecchio.

  • Per queste ragioni vogliamo ridurre le spese generali, in particolare quelle derivanti dalle consulenze esterne e riorganizzare la struttura comunale e conseguentemente valorizzare il personale dipendente.

  • Chiediamo pertanto l’Uscita dall’ Unione dei Comuni risparmiando cosi cifre ragguardevoli.

  • Vogliamo valorizzare il patrimonio comunale, attraverso un controllo dei beni pubblici con eventuale messa a reddito degli immobili e/o dei terreni ora non utilizzati.

  • Istituiremo il “Baratto Fiscale” una misura che permetterà ai cittadini con pendenze verso l’amministrazione Comunale che, per difficoltà economiche accertate, non possono colmare e regolarizzare, di rendersi utili per il Comune svolgendo varie attività per diverse ore o giorni. da stabilire caso per caso, in modo da sentirsi comunque in pari, utili ed integrati.

  • La dismissione totale del Campo Sosta è già in corso, esso però non deve generare più costi, la bonifica non può essere a carico dei cittadini ma di chi ha occupato il campo finora. A compimento di un lungo processo di integrazione vigileremo affinchè nel trasferimento delle famiglie nelle abitazioni esse procedano sempre correttamente nel rapporto con il vicinato e I condomini, nel mantenimento corretto dei locali e che i pagamenti delle utenze vengano sempre onorati.

SICUREZZA

La sicurezza è un bisogno primario delle persone per questo motivo la Lista Civica sarà portatore di maggiori investimenti sulla sicurezza in particolare:

  • Installazione di telecamere di controllo visibili e relativa manutenzione, in collaborazione con le forze dell’ordine e la Polizia Municipale in tutto il territorio ed in particolare nei punti più sensibili e pericolosi compresi I parchi cittadini.                               

  • Miglioramento del rapporto fra le forze dell’ordine, la Polizia Municipale ed il volontariato, sotto il controllo di un assessorato responsabile in appoggio al Sindaco, per combattere meglio e prevenire la microcriminalità sempre più diffusa.

  • A supporto delle forze dell’ordine incentiveremo le costituzioni di controlli di vicinato.

Ci impegneremo nei confronti degli organi di competenza affinché ci venga concesso l’aumento dell’effettiva presenza dei Carabinieri, della Polizia Municipale e della Polizia Stradale ad un numero di unità di personale adeguato al numero degli abitanti della nostra città. Necessario anche un ritorno della Polizia Municipale solo ed esclusivamente di Casalecchio.

SPORT

Vogliamo dare un segnale di modernità e ed essere al passo con i tempi per questo vogliamo dare la possibilità alle società sportive di realizzare allo stadio Veronesi nel campo principale un tappeto sintetico anche ricercando alcuni sponsor che contribuiscano alla spesa.

  • E’ indispensabile una manutenzione straordinaria per sistemare gli impianti sportivi in particolare per quanto riguarda palestre ed edifici dedicati allo sport.

  • E’ assolutamente opportuno, inoltre, trasformare il campetto da calcio di via Pietro Micca, inutilizzato data la vicinanza dell’impianto sportivo Veronesi, in un ben attrezzato campo giochi per bambini.

URBANISTICA

  • Fermeremo il consumo incondizionato del territorio. Da luglio 2018 ad oggi, il Consiglio Comunale ha autorizzato l’edificabilità di terreni sempre più estesi, anche a ridosso dell’alveo del fiume Reno, in zona soggetta a esondazioni (ex Sapaba). A tal proposito vogliamo creare un tavolo con tutti i soggetti interessati per riconsiderare gli studi ordinati dalla Comunità Europea nel 2017 che ne segnalavano l’alto rischio alluvioni.

  • Avvieremo progetti di incentivazione per la riqualificazione energetica (come già citato nel punto AMBIENTE) e sismica per gli edifici privati e pubblici.

  • Dalla trasformazione di Unipol Arena, da struttura adibita a manifestazioni sportive, a Palazzo per eventi e concerti di grandi dimensioni, sono aumentati a dismisura i problemi di inquinamento acustico e ambientale (come già citato nel punto AMBIENTE) che sono ricaduti sui cittadini di Riale e dell’insediamento Arcobaleno. Sarà obbligo morale e civico, quando saremo chiamati a governare, collaborare con il comitato dei cittadini per risolvere questi disagi, raggiungendo una soluzione condivisa.

VIABILITA’

Casalecchio costituisce il nodo nevralgico delle comunicazioni stradali nord-sud in Italia con una movimentazione giornaliera di oltre 100mila veicoli, pertanto gli obbiettivi di una amministrazione attenta alla tutela degli interessi ed alla qualità della vita dei propri cittadini dovrebbe essere la fluidificazione del traffico esistente tramite:

  • Eliminazione del passaggio a livello di Via Marconi con interramento della ferrovia.

  • Prima dell’apertura dei cantieri della Nuova Porrettana è indispensabile aver già ristrutturato il Ponte sul fiume Reno.

  • Revisione della mobilità urbana, con una viabilità alternativa per i lavori della Nuova Porrettana.

  • Potenziamento del trasporto pubblico in particolare serale e festivo per le frazioni di Ceretolo, Riale/Arcobaleno e S. Biagio nonché della viabilità metro ferroviaria ottimizzando la gestione degli orari delle due stazioni in città impostando un confronto con FF.SS. e Tper per ottenere un maggior numero di corse.

  • Assumere una più decisa, forte e pro attiva posizione per la realizzazione del passante Sud che ridurrebbe il transito attraverso Casalecchio di una buona parte del traffico proveniente da Sud e relativo impatto ambientale che stiamo subendo. Diremo No ad un atteggiamento di sottomissione agli interessi del capoluogo.

  • Ridefinizione dei piani sosta con creazione di nuovi parcheggi.

  • Montaggio di sbarre automatiche nei parcheggi a pagamento con applicazione di tariffe a consumo dopo una gratuità di ben 1 ora e 30 minuti.

  • Controllo rigido che impedisca la sosta delle vetture ai margini delle strade di scorrimento.

  • Regolamentazione degli accessi dei veicoli all’area della zona B (Palasport), per ragioni di sicurezza e inquinamento, durante gli spettacoli e gli eventi.

  • Creazione di nuove piste ciclopedonali integrate fra loro.

Casalecchio di Reno, 26 Aprile 2019

 

Il Candidato Sindaco

della Lista Civica Casalecchio di Reno

Bruno Cevenini

 

 

 

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi